Donne vendute e religione: matrimoni forzati e madri-bambine in Turchia

 

By Sahizer Samuk

 

 

[CN: menziona stupro] Traduzione a cura di Jole Fontana

English version here -

 

 

In Turchia, nel 20171, circa 16396 donne sotto i 17 anni (e più specificatamente tra i 15 e i 17 anni) hanno dato alla luce un figlio. 234 donne hanno partorito non avendo ancora compiuto il quindicesimo anno di età. Questi dati allarmanti sono emersi grazie ad una infermiera imbattutasi nella cartella medica di una donna giunta in ospedale. Analizzando varie cartelle mediche, l'infermiera scoprì per caso che tantissime donne sotto i 17 anni avevano dato alla luce un figlio. Tuttavia, l'ospedale non aveva mai segnalato né messo in discussione tali numeri così elevati. Dopo aver udito le urla di una giovane quindicenne in procinto di partorire, l'infermiera fu così coraggiosa da iniziare a seguire tali casi. Scoprì che, solo nel 2016, 11 donne siriane e più di 300 giovani donne turche avevano dato alla luce un figlio nell'ospedale. Dopo una ricerca più approfondita, divenne chiaro che qualcosa di scandaloso stava accadendo e che questo qualcosa venisse coperto e nascosto dagli ospedali. Nessuno sembrava allarmato dalla situazione, che era apparentemente diventata la norma[2]

 

La questione divenne un caso sempre più rilevante nel momento in cui alle donne sotto i 18 anni venne permesso legalmente di sposarsi. Pertanto, molte donne siriane di giovanissima età vennero prese in sposa come seconde o terze mogli dinnanzi alle autorità religiose locali (müftü) con una cerimonia religiosa. Le recenti comunicazioni del Ministero turco degli Affari Religiosi - secondo le quali le donne possono sposarsi all'età di nove anni- hanno spianato la strada al bigottismo e ad una visione conservatrice dell'Islam che in qualche modo giustifica e rende normale la situazione[3]

 

Molte ONG e organizzazioni femministe in Turchia hanno protestato. Ma nel momento in cui si parla di femminismo, in Turchia, ad oggi, tale parola viene intesa prevalentemente come ostilità verso gli uomini. Alcuni uomini turchi dicono persino ci imprigionerete in cucinaǯ per rispondere alle dichiarazioni femministe. L'industria tessile è ancora dominata da una maggioranza maschile, così come i media. Le donne vengono indirizzate verso lavori che sono più semplici: fare l'insegnante, l'infermiera, o qualunque altro lavoro che è considerato leggero in quanto permette di passare più tempo con i propri figli. Sembra proprio che sia necessaria una strategia di lungo termine per diffondere le idee di femminismo e diritti delle donne, nonché l'idea che il femminismo sarebbe qualcosa di positivo non solo per le donne ma per la società in generale, inclusi gli uomini (in quanto imparerebbero a rinunciare a parte del loro potere e ad essere più umili negli ambienti familiari e lavorativi). In caso contrario, regole e precetti religiosi eseguiti in maniera errata, pratiche medievali e stili di vita dominati dalla religione inizieranno a governare la società turca. Alcuni segni di questo deterioramento inaccettabile sono già oggi evidenti.

 

L'infermiera che ha scoperto il primo caso ha detto: Dzle urla di quella ragazza sono ancora nelle mie orecchie. E' così che ho deciso di seguire il casodz. Sono orgogliosa di quello che ha fatto. E' andata in tribunale chiedendo che delle inchieste venissero avviate su tali casi. E' stata molto coraggiosa. Il discorso sulle madri-bambine, costrette a sposarsi a causa di regole religiose, in assenza di protezione da parte della legge e lasciate alla mercé delle loro famiglie e dei loro mariti molto più vecchi, è iniziata proprio grazie alle sue ricerche. Tragicamente, alcune di queste donne sono state con alta probabilità violentate, ma questo aspetto è ulteriore rispetto alla discussione.

Dobbiamo essere consapevoli che nessuno ha il diritto di rabbuiare la vita di donne così giovani costringendole a sposarsi e a fare bambini all'età di 15 anni. L'aumento del numero di giovani donne che hanno dato alla luce un figlio è spaventoso. Tuttavia, nonostante la situazione sia tanto reale quanto orribile, il governo turco non si preoccupa dell'ineguaglianza tra donne e uomini e per questo non vedo molta speranza in futuro a meno che persone come questa infermiera non facciano qualcosa.

 

 

 

[1] Instituto Turco di Statistica
[2] https://www.ntv.com.tr/turkiye/115-hamile-cocuk-skandalini-ortaya-cikaran-kadin-konustu,YAVAbhV6ikK3lns2S8E1ew accessed on 20th of January 2018
[3] http://www.sozcu.com.tr/2018/gundem/diyanete-gore-9-yasina-giren-kiz-evlenebilir-2156867/ accessed on 20th of January 2018

 

 

 

 

Sahizer Samuk ha conseguito un dottorato in Istituzioni, Politica e Politiche Pubbliche presso lstituto di Studi Avanzati IMT di Lucca. Nella sua tesi ha esaminato problematiche di immigrazione e integrazione, comparando il caso britannico e quello canadese. Ha collaborato con il blog letterario turco begenmeyenokumasin e si dedica con passione alla lettura di Sevgi Soysal, Simone de Beauvoir e Nancy Fraser, e ad interpretazioni femministe di film e romanzi.

 

 

 

Leggi altro di Sahizer

Scene da un matrimonio: una critica femminista

La rappresentazione della donna nelle soap-opera turche

La ragione di vivere e fiocchi rosa

 

 

 

(Photo source_ Web)

 

 

 


Nessun commento ancora

Leave a Reply

E' necessario Effettuare l'accesso per pubblicare un commento