Manifestazione contro la violenza sulle donne, #Nonunadimeno #Ascuoladiconsenso

 

By F Come Team

 

 

Anche il team di F Come era presente quando, quel famoso #26N, in una calda e soleggiata Roma, le strade sono state invase da 200 mila donne (e uomini) di ogni età, unit* nel gridare basta, una volta per tutte, alla violenza maschile contro le donne.

Una manifestazione affascinante, vivace, colorata, e ricca di gioia e di immenso orgoglio evidenti in ogni angolo del corteo.

 

Grazie a Tuba Bazar, la libreria delle donne di Roma, ci è stata data la possibilità di presentare la nostra campagna #ascuoladiconsenso in una cornice e atmosfera uniche. Abbiamo accettato con gioia, perché far sentire la nostra voce in una giornata del genere valorizza ancora di più il lavoro che stiamo svolgendo.

 

Di seguito riportiamo il discorso di Alessandra De Luca, la nostra vice-presidente, che con orgoglio ed emozione ci ha rappresentato in questa memorabile giornata.

 

 

“ Sono Alessandra De Luca e faccio parte dell'organizzazione F Come - formata da donne (cis e tras-gender) tra i 24 ed i 31 anni.

#Ascuoladiconsenso, questo l’hashtag che rappresenta F Come e la sua battaglia per combattere la violenza di genere.

 

L'ottobre scorso, il team di F Come, insieme a 100 firmatari provenienti da vari settori della societa' civile, ha indirizzato una lettera aperta a Matteo Renzi, Laura Boldrini e alle Ministre Boschi, Giannini e Lorenzin.

La lettera ha segnato l'inizio di una campagna che mira all'introduzione obbligatoria dell' educazione sessuale e soprattutto affettiva nelle scuole e nelle università, per colmare il gap tra, da un lato, violenza cescente, e, dall'altro, strumenti educativi assolutamente inadeguati.

 

#Ascuoladiconsenso ha avuto un forte riscontro mediatico su testate nazionali ed estere, soprattutto grazie alla campagna fotografica che ha fatto seguito alla lettera, che chiunque può sostenere inviandoci una sua foto e un messaggio personale.

 

Tra tutte le foto ricevute, emozionanti e sorprendenti sono state quelle di una classe di una scuola superiore di Bronte, in Sicilia. Foto che ci hanno confermato che stiamo andando nella giusta direzione.

Direzione che abbiamo deciso di intraprendere perché stufe di sognare un mondo senza violenza, dove la parola #stupro non esista e non si contino giornalmente le vittime di #femminicidio.

 

Proprio per questo ci rivolgiamo a tutte le insegnanti qui presenti. Perché questa direzione la vorremmo percorrere insieme. Perché l'unica risposta possibile alla violenza di genere sta nell'educazione!

Non possiamo semplicemente aspettare una svolta istituzionale, ma dobbiamo stimolare la creatività dei giovani. Sostenete F Come e la sua campagna #ascuoladiconsenso!

 

Grazie."

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(Photo_creator, Alessio Braconcini©)