Stereotipi visti da vicino: parola al* recruiter

 

 

By Livia Alessandro

 

 

Cosa ne pensa degli stereotipi di genere chi è coinvolto attivamente nel processo di selezione?

Ecco le risposte di C. T., recruiter prima di importanti aziende multinazionali e ora alla guida di un progetto di Global Talent Management.

 

- Nel corso dei processi di selezione, hai notato un’attitudine diversa di uomini e donne? C.T. : Quello che ho notato è che quando donne manager intervistano candidate donne tendono ad essere ed offrire più flessibilità (e.g., occasioni di home working) rispetto agli intervistatori uomini.

 

- Secondo te in quali stereotipi è possibile incorrere durante il processo di selezione? C.T. : Gli stereotipi più diffusi sono legati alle figure maschili, uno su tutti, gli uomini posso spendere più tempo al lavoro (i.e. oltre le 8 ore) rispetto alle donne. Ho poi avuto richieste di candidati uomini perché non c'è possibilità di "permettersi" di avere una persona in meno durante un'eventuale maternità.

 

-  Durante la tua esperienza ti è mai capitato di cercare profili che fossero più maschili che femminili o viceversa? C.T. : Si, nei ruoli in cui si viaggia molto (guida o aereo) o nei ruoli che richiedono un'alta resistenza fisica sono stati suggeriti uomini.

 

- Un’azienda attenta all’uguaglianza di genere è attrattiva? C.T. : Intendi attrattiva per i candidati? Dipende dai candidati e dalle loro aspettative. Se la società continua ad incoraggiare gli stereotipi, i candidati si aspetteranno di lavorare in aziende dove questi stereotipi sono confermati.

 

- Cosa può fare un’azienda per ridurre il gender gap? C.T. : Su questo punto ci sarebbe molto da approfondire. Prima di tutto, come definisci il gender gap? Va inteso come numero di uomini uguale a numero di donne? Opportunità uguali per la crescita professionale (no glass ceiling)? Io piuttosto girerei la domanda: perché un'azienda dovrebbe/vorrebbe ridurre il gender gap? Quali sono i benefici? Come vengono misurati?

 

 

 

Leggi altro di Livia Alessandro

Attenzione al Gender Gap! Essere donne sul luogo di lavoro

Recruitment: il processo di selezione passa anche da stereotipi di genere?

 

Photo: business insider